Si vede dal trailer: ROGUE ONE – A Star Wars Story

crawl

Rebel spaceships, striking from a hidden base, have won their first victory against

the evil Galactic Empire.

During the battle, Rebel spies managed to steal secret plans to the Empire’s ultimate weapon,

the DEATH STAR, an armored space station with enough power to destroy an entire planet”

Nel 1977, erano sufficienti DUE frasi poste in testa al film per sistemare la questione. Gli eventi da raccontare erano ben altri. Dopo 40 anni, tre prequel, tre sequel e due serie animate, non resta che raschiare il fondo del barile e trasformare quelle due frasi introduttive in un film intero. Rogue One – A Star Wars Story racconterà come i Ribelli abbiano ottenuto i piani della Morte Nera. Come per Episodio VII, la figura centrale del film è ancora una volta una ragazza (maledetti Hunger Games), la new entry Jyn Erso.

I pro: non ci sono Jedi. L’obiettivo è esplorare i confini dell’universo di Star Wars, come si sopravvive e si combatte l’Impero senza midichlorian. Non s’è detto nulla sui Sith, quindi spero vivamente di sentire il respiro affannato di Darth Vader nel prossimo trailer. Poi, gli AT-AT sono sempre molto belli da vedere, era ora che tornassero. Infine: finalmente un film che non sia parte della saga degli Skywalker, potrebbe avere risvolti interessanti ed esplorare nuove dinamiche, sicuramente Star Wars ne ha bisogno.

I contro: sarà pure una grande galassia lontana lontana, ma è molto difficile che i protagonisti di Rogue One non siano legati ai nuovi personaggi introdotti in The Force Awakens. C’è bisogno di connettere l’universo anche per i nuovi fan, quindi se non saltasse fuori un legame biologico tra Jyn Erso (Felicity Jones) e Rey sarei molto sorpreso. Continuo a pensare che Rey non sia una Skywalker (né una Kenobi, o una Solo), quindi scommetto su Jyn e il pilota coi baffi come genitori. A tutti gli effetti questo è un Episodio 3.5, quindi un prequel e per di più Disney: gli ingredienti della catastrofe, abbastanza per spegnere ogni forma di entusiasmo.

Per ingannare l’attesa di Episodio VIII, comunque mi sembra accettabile.

Ecco il trailer:

Annunci