Star Wars Episodio VII – MENO DUE (2): Episodio V L’Impero colpisce ancora

empire_strikes_back_teaser

 

L’Impero colpisce ancora è generalmente considerato il miglior episodio della saga, oltre che uno dei migliori secondi capitoli della storia del cinema. La regia di Irvin Kershner è certamente superiore a quella di Lucas, Harrison Ford improvvisa la battuta del secolo, i nuovi personaggi, gli effetti speciali, lo sviluppo della storia: tutto è Star Wars, ma di più. L’Impero colpisce ancora è un sequel che eredita lo spirito del primo capitolo e lo arricchisce, ne espande i confini in maniera intelligente e funzionale, e vallo a trovare oggi un sequel di cui si possa dire tanto.

C’è ancora tempo per costruire il mito: si introducono il personaggio di Yoda, assolutamente geniale (peccato che i sequel ne rovinino completamente la figura), Lando Carlissian e Boba Fett, e si chiude con due passaggi incredibili: Han Solo congelato nel carbonio e il colpo di scena del secolo. Parentesi: un po’ come Rocky dopo Rocky V, anche Yoda meriterebbe un’altra occasione cinematografica, che ne riabiliti un po’ la figura dopo lo svarione dei sequel.

Lucas ha sempre sostenuto di avere in mente tutta la storia sin dall’inizio, ma ha apportato diverse sostanziali modifiche dopo l’uscita del primo episodio. Una di esse riguarda proprio l’identità di Darth Vader. Rileggendo i fumetti pubblicati dalla Marvel nel 1977 (approvati dalla Lucasfilms), si trovano diverse incongruenze con i due sequel cinematografici e più di una volta viene esplicitamente detto che Anakin e Darth Vader sono due persone distinte (sorvoliamo poi sul numero di baci che si danno Luke e Leia…), così come Obi Wan fa intendere inizialmente a Luke. Non a caso con l’acquisizione della Disney tutti quei fumetti sono stati dichiarati non “canonici” e sostituiti dalle recenti pubblicazioni, che fanno ora da corollario ufficiale alla filmografia.

Collassare i due personaggi in uno è comunque tra le migliori intuizioni che Lucas abbia avuto e (fumetti a parte),e nel 1980 ancora si poteva fare senza troppi stravolgimenti.

Seeds_of_SkyeWalkers

“Obi Wan’s OTHER pupil”

 L’Impero colpisce ancora è diventato il riferimento per ogni sequel e per ogni secondo capitolo di una trilogia (il capitolo “dark”), ma è soprattutto un film spettacolare, quello che, in maniera diametralmente opposta a Episodio II, ha definitivamente consacrato la saga di Star Wars nella cultura popolare, oltre ad essere il film più valido dal punto di vista meramente cinematografico.

L’alternativa per il ripasso di oggi è impegnativa: propongo una serie di secondi episodi, palesemente ispirati nella struttura a L’Impero Colpisce Ancora: Star Trek II : L’ira di Khan, Ritorno al Futuro II , Indiana Jones e il Tempio Maledetto, Star Trek: Into darkness, Pirati dei Caraibi 2, Iron Man 2, Dragon Trainer 2, Matrix Reloaded. In tutti questi film l’eroe diventa il centro dell’universo narrativo (dopo esservi stato introdotto quasi per caso nel primo episodio) e le cose diventano più pericolose, più complicate, più personali. I am your father, insomma, ma in maniera sempre diversa.

Annunci