Star Wars Episodio VII – MENO TRE (3): Episodio IV Star Wars (A New Hope)

star-wars-new-hope-teaser-poster

Una Nuova Speranza, quella che stiamo coltivando da quando J.J. Abrams è stato annunciato come regista del nuovo Star Wars. Sempre che l’Impero del Topo non colpisca ancora e riduca anche la galassia lontana lontana a una versione for dummies, tipo quello che sta facendo con la Marvel.

La mera visione del film non è sufficiente per dare idea del fenomeno Star Wars. Niente lo è, quanto guardarsi intorno, quanto sentire le interviste a registi come Ridley Scott sull’effetto che Star Wars ha avuto nella loro vita e sulla loro carriera. Che vi piaccia o meno, questo è un film la cui genesi va studiata nelle scuole di cinema, forse non solo in quelle. E’ una storia quasi più incredibile e avvincente di quella narrata nel film. Tutto il cinema di intrattenimento contemporaneo inizia da qui (e da Lo Squalo, ok, ma soprattutto da qui). La serie di omaggi, citazioni, plagi e parodie è talmente vasta da essere sufficiente per mettere a tacere qualunque questione. Ne scelgo uno su tutti, che vale anche come film alternativo per il ripasso dell’Episodio IV.

I Griffin: Blue Harvest è la parodia semiufficiale di Star Wars, che viene ripreso praticamente scena per scena e filtrato dall’umorismo spietato di Seth McFarlane, che se da un lato non perde occasione per ridicolizzare le tante ingenuità del film, dall’altro realizza l’omaggio definitivo ad uno dei suoi film preferiti. Blue Harvest, oltre a essere estremamente divertente (rischiate seriamente di non vedere più Star Wars con gli stessi occhi, dopo), rivela il grande paradosso di Star Wars: lo abbiamo amato e lo amiamo in maniera talmente viscerale da non poter essere razionali, ma nonostante ciò riusciamo comunque a percepirne chiaramente i limiti tecnici e narrativi. Sono cose che viaggiano quasi in parallelo, su due piani completamenti distinti. Lucas ha creato un universo che continua a risuonare e permeare tutto nonostante i prequel, gli errori, la sovraesposizione mediatica, gli anni, i fan incazzati, le decine di film migliori usciti dal 1977 a oggi:  ha creato una mitologia per la cultura americana, così potente da sfuggire al suo controllo, da rinnegare la sua stessa visione al tempo dei prequel ed arrivare ad oggi, nella forma scelta per la nuova generazione. Vedremo se stavolta i nuovi cantori saranno all’altezza.

 

blueharvest

 

 

Annunci