Il Grande e Potente Oz: Top 5 streghe

Oz-the-great-and-powerful-poster

La storia del cinema è piena di streghe, buone, cattive, belle e brutte. Evanora, Theodora e Glinda sono solo le ultime tre, in ordine cronologico, ma ognuno ha la sua strega preferita. Ecco quelle che hanno segnato la mia vita cinematografica in un modo o nell’altro:

5) Eglantine Price (Pomi d’ottone e manici di scopa)

MissPrice

Tipologia: Buona

Una (apprendista) strega buona con la faccia di Angela Lansbury, che alla fine tiene testa ai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Classe da vendere, sarebbe stata perfetta a Hogwarts come insegnante.

Frase: “Fermo lì. A B C, per di qui, per di lì

4) Mombi (Nel Fanstastico Mondo di Oz)

mombi

Tipologia: cattiva

Cattiveria pura. Una che colleziona teste che mette sotto vetro e indossa a seconda dell’occasione, oltre ad essere una riuscita metafora della natura femminile, fa paura davvero e ha pochi eguali nella storia delle streghe. Mombi porta la vanità a nuovi livelli. Chi ha visto il film,  sa a cosa mi riferisco. La scena di Dorothy che scappa dal corpo senza testa di Mombi mentre tutte le teste urlano è pazzesca.

Frase: “La numero quattro andrà bene per oggi pomeriggio” (riferendosi ad una delle sue teste…)

3) Malefica (La Bella Addormentata nel Bosco)

maleficent

Tipologia: cattiva 

Prima che l’accoppiata Tim Burton/Angelina Jolie ci rovinino una delle icone per eccellenza della cattiveria Disney dandole una lacrimevole storia di origini, è giusto ricordare che Malefica è talmente cattiva che alza un casino colossale solo per non essere stata invitata al battesimo di Aurora. Cioè quello che tutti segretamente speriamo ogni volta che c’è un evento di questo tipo.

Frase: “Mi ha addolorato moltissimo non ricevere un invito

2) Maga Magò (La Spada nella Roccia)

mim

Tipologia: cattiva

La strega cattiva più simpatica della storia del cinema (seguita da  vicino da Yzma de Le follie dell’Imperatore). Scorretta, arrogante, egoista. Se fosse italiana, sarebbe candidata nel centrodestra (a patto di mantenere il suo aspetto “carino”, s’intende).  L’età ovviamente gioca brutti scherzi, e si può solo immaginare quanto potente fosse stata Maga Magò in giovane età, anche se l’incipiente senilità fa parte del fascino del personaggio.

Frase: “Niente draghi verdi e robe simili“.

1) Wicked Witch of the West (Il Mago di Oz)

gulchwickedwitch

Tipologia: Fottutamente Cattiva

Ha tutte le ragioni del mondo per essere incazzata col mondo, ma è evidente il piacere che prova nel torturare e spaventare tutti, a partire da me. L’unica cosa più spaventosa di lei è il suo alter ego nel Kansas, Miss Gulch, il cui fato resta incerto alla fine del film (uccisa dal ciclone? mmm… ), lasciando più di una minaccia pendente sul fato del povero Toto. Idea per un sequel: The Revenge of Miss Gulch, in cui si scopre che anche Miss Gulch è finita  ad Oz, diventando la nuova strega dell’Ovest, senza essere nè verde nè idrofoba, quindi molto più pericolosa. Dove ho messo il numero di Sam Raimi, cavolo? 

Frase: “Mi sto sciogliendo!

Discorso a parte merita Glinda, la strega (sedicente) buona del Sud de Il Mago di Oz. Appare per pochi secondi all’inizio ed alla fine dell’avventura di Dorothy ad Oz (il suo personaggio ha molto più rilievo nel film di Raimi), e il suo atteggiamento caramelloso nasconde a tutti quanto sia  – in realtà – una fredda stronza calcolatrice. Dorothy, che ha rischiato di morire diverse volte e sempre in modo orribile a causa dell’ira della strega dell’Ovest, scopre che avrebbe sempre potuto tornare a casa, bastava sbattere i tacchi tre volte. Ma Glinda ha saggiamente tenuto per sè questa informazione, mandando una povera bambina allo sbaraglio contro una strega cattiva e arrabbiata, riuscendo nel duplice intento di levarsi di torno sia la strega che il Mago. Strega Buona? piuttosto un Kaiser Soze di Oz…

tumblr_luf92i0RBE1r4i5bgo1_500

 

Annunci