La Collina dei Papaveri

20121106-123126.jpg

Esce per un solo giorno, vista la difficoltà di posizionamento, soprattutto in un paese come il nostro dove l’animazione fa solo le veci della babysitter. Miyazaki junior si affranca dall’eredità paterna con un film senza elementi fantastici, radicato nella cultura e nell’attualità nipponica (almeno lo era quando è uscito).

La mia recensione è qui

Annunci