Recensioni in volo: Red Tails

 

Le evoluzioni degli X-Wing di Star Wars erano ispirate ai filmati degli aerei da guerra della Seconda Guerra Mondiale. George Lucas chiude il cerchio producendo (e dirigendo la seconda unità) con Red Tails, da noi ancora inedito – probabilmente non hanno ancora trovato il titolo italiano adatto, suggerisco: Negri Volanti, per mantenere il livello delle traduzioni dei titoli in linea con la media. In Red Tails, aerei della Seconda Guerra Mondiale volano come X-Wing sui cieli italiani, combattendo i nazisti dell’Imperatore Palpatine. Mi pare.

La storia (vera) dei Tuskegee Airmen, una pattuglia di piloti di colore che ha combattuto valorosamente nonostante la pesante discriminazione razziale, viene raccontata Lucas-style: buoni e cattivi (stavolta i neri sono buoni e i bianchi cattivi, però), personaggi monodimensionali (il coraggioso, il novellino, il simpatico, il capo…), romanticismo pop-corn, retorica a palla e scene d’azione spettacolari persino sullo schermo del sedile dell’aereo. E sì, vedere un film su aerei da guerra (con relativi incidenti) su un aereo mi ha fatto sperimentare una nuova versione del 3D. Che sconsiglio.

Non sarà candidato agli Oscar per la miglior sceneggiatura né vincerà premi per l’accuratezza nell’uso dell’italiano (veramente comico, in versione originale, sentire attori americani interpretare personaggi italiani e parlare praticamente uno stentato italiano da emigrante di terza generazione), ma Red Tails è un film spettacolare, forse d’altri tempi, troppo ingenuo sotto certi aspetti  ma per quanto mi riguarda migliore di molti altri simili e certamente più originale nel tema. La pattuglia di giovani interpreti capitanata dai due assi Cuba Gooding Jr e Terrence Howard è più che mai motivata a far bene e riesce nel dare quel  minimo di spessore emotivo alla vicenda che la sceneggiatura non basta a trasmettere. Incassi bassi in USA – dove Lucas ha accusato le major di non voler investire su film all-black, nonostante l’audio in 11.1 .

Niente spade laser o salti nell’iperspazio, ma in certi momenti sembra davvero di vedere gli X-Wing all’attacco della Morte Nera.

Insomma quando e se esce Negri Volanti, ricordatevi di fare un salto al cinema.

Annunci