Shutter Adriano


Scandaloso quanto accaduto mercoledì al cinema Adriano. Lo sciopero dei proiezionisti (previsto però nello scorso weekend, in cui infatti alcuni cinema erano CHIUSI) non è stato comunicato agli spettatori che hanno dovuto abbandonare le sale a causa della qualità intollerabile della proiezione.

Ancor più grave, c’è voluta più di un’ora e l’intervento dei Carabinieri perchè le persone ottenessero il rimborso dei biglietti e poco c’è mancato che la folla prendesse d’assalto le casse. Io stavo per prendere d’assalto il frigo del bar, per rifarmi dei soldi del biglietto.

Il meccanismo delle prenotazioni del sito dell’Adriano, peraltro non nuovo a “disguidi” tecnici, obbliga inoltre le persone a presentarsi con mezz’ora d’anticipo al botteghino, pena la perdita del posto prenotato e gli spettacoli della seconda serata sono cominciati in forte ritardo (per poi essere interrotti, salvo alcune sale fortunate), a causa della mancanza di personale. Non sono state però fatte presenti, al momento dell’acquisto dei biglietti, nè l’una nè l’altra cosa, pregiudicando di fatto la possibilità di scegliere di non rischiare e magari di salvare la serata in un altro cinema o a godersi la disfatta del Milan a Manchester.
Belle merde, complimenti.

Io non ci vado più neanche se mi ammazzano. Passate parola, deve CHIUDERE, tanto non si trovava neanche parcheggio.

p.s. è il terzo film che mi salta in cinque giorni per motivi assurdi…se continua così questo blog avrà vita brevissima…

Annunci